Cartorange

Scopri tutte le novità CartOrange
con la nostra newsletter!

Iscriviti ›

ANDALUSIA TERRA DI MORI, FLAMENCO, CORRIDE E TAPAS

Destinazione: Spagna  
Tipologia: Natura    Cultura    Popoli    Città   
Itinerario di massima: Malaga - Costa del Sol - Ronda - Siviglia - Cordova - Granada - Costa del Sol - Malaga.
Durata di viaggio: 8 giorni
Cosa volevano gli Sposi: : Gli sposi non volevano fare troppi km ma volevano affrontre il viaggio con "lentezza": senza correre, senza tappe estenuanti ma semplicemente godersi panorami mozzzafiato, gustare piatti della cucina tradizionale ed immergersi nella cultura e nella storia del luogo... a poche ore di volo dall'Itlalia.


Descrizione del Viaggio

L’Andalusia è sicuramente la regione più calda della Spagna baciata dal sole e dal mare, a cavallo tra due culture.
Il viaggio parte dalle bellissime spiagge della Costa del Sol: Torremolinos con i suoi hotel affacciati sul mare, i sui vicoli stretti e le sue case bianche.
Si passa poi a Ronda: meravigliosa e antica, arroccata sulla gola di El Tajo, dove in passato anche diversi personaggi famosi, come Hemingway e Dumas, rimasero affascinati dai panorami e dalle tradizioni di questa città araba, famosa anche per essere la patria della corrida moderna.
Ma è arrivati nell'elegante città di Siviglia che scopriamo il famoso modo di vivere andaluso: le tapas, il vino, la birra, le corride, il flamenco, la movida e le feste. Una città che può vantare un ricco patrimonio architettonico arabo tra cui il minareto della Giralda, e diversi edifici dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Un città da vivere semplicemente noleggiando una bicicletta grazie alla sua vasta rete di piste ciclabili.
Il viaggio prosegue addentrandosi nell’Andalusia rurale della splendida e storica città di Cordoba con i suoi patios e vicoli medievali ed un centro storico dove predomina l'influeza moresca di cui è esempio la Mezquita, con la foresta di archi e colonne.
Ma il cuore del viaggiatore rimane colpito dalla monumentale città di Granada e dalla Alhambra, una fortezza araba, patrimonio UNESCO, ricca di palazzi decorati e circondata dal verde. Girare per Granada è come essere cataputlanti indietro nel tempo, in un altro continente: nei vicoli gli odori della cucina mediorientale, la musica gitana, il flamenco. Insomma un viaggio nel viaggio.
Si rientra a Malaga per visitare anche altre località costiere come Benalmádena, Fuengirola, Mijas, Marbella e Puerto Banús solo per citarne alcune, e se il tempo lo permette visitare anche la Rocca di Gibilterra.

Lasciamo gli ultimi giorni per scoprire meglio Malaga questa bella città famosa per la sua calda accoglienza e le specialità enogastronomiche. Una città divisa in due: da una parte il centro storico, coni sui vicoli, i monumenti, l’Alcazaba, e grandi viali alberati, e la parte nuova, Muelle Uno nella moderna zona del porto dove, perché no, cenare in ristoranti all'ultimo grido sorseggiando un vino rosè guardando il sole tramontare nel mare...

l'autore di questo viaggio: Jessica Sardella

')