Cartorange

Scopri tutte le novità CartOrange
con la nostra newsletter!

Iscriviti ›

SATI UNITI COSTA EST

Destinazione: Stati Uniti  
Tipologia: Natura    Popoli    Città   
Itinerario di massima: New York, Philadelphia, Washington, Bar Harbour (Maine), Kennebunkport, Boston.
Durata di viaggio: 16 giorni
Cosa volevano gli Sposi: : Elena e Fabrizio cercavano una visione degli Usa non solo tradizionale: quindi, oltre alle più belle città della costa est, si sono voluti tuffare nel meraviglioso e romantico autunno del Maine.

Descrizione del Viaggio

Il viaggio inizia con una ubriacata di New York, in cinque giorni bevuta fino all'ultima goccia, grazie anche al NY Citypass: il MET, il Museo di Storia Naturale, la statua della libertà, Little Italy, dove hanno avuto la fortuna di partecipare alla festa di San Gennaro, pranzando al buonissimo ristorante Taormina, la Fifth Ave, insomma, letteralmente affascinati dall big apple.

Poi in treno fino a Philadelphia, piacevole e dolce, con immancabile visita alla mitica scalinata di Rocky Balboa, (con tanto di foto sotto la statua), alla City Hall e al tempio massonico.

Il giorno dopo sempre col comodissimo treno, fino a Washington con sistemazione in un albergo da sogno...per vedere lo Smithsonian's National Air and Space Museum e il Pentagono, custodito da mille controlli e macchine della polizia.

Volo per Bangor, con irrinunciabile visita alla casa di Stephen King, e poi in auto fino alla incantevole Bar Harbour, ma con prima una sosta da Kostas, sulla strada, appena fuori Bangor, per mangiare il miglior hamburger del loro viaggio.

L'hotel di Bar Harbour da cappottarsi...stanza vista baia, incantevole, piscina all'aperto riscaldata, Idromassaggio... e nei romantici ristorantini lungo la baia aragoste e crostacei da impazzire e a prezzi abbordabili. Qualche giorno per girare i meravigliosi boschi col celebre effetto del "foliage" visibile a pochi fortunati solo un paio di settimane all'anno, per vedere le balene dalla barca, il tutto con un delizioso clima sui 28 gradi...

Passando poi per Kennebunkport, nel delizioso albergo immerso nel verde, un paesino delizioso attravesato da un fiume pieno di barche...una atmosfera incantata, sono arrivati a Boston.

Una visita a parte se l'è meritata Salem, la capitale delle streghe, col suo interessantissimo museo, mentre Boston non delude mai...il suo charme Kennedyano si respira quasi ovunque, ma il consiglio è quello di seguire la "red line" (freedom trail) fatta apposta per i turisti, di visitare il cimitero dei padri pellegrini.

Anche senza una estensione mare, Elena e Fabrizio si sono detti entusiasti di un tour che nella vita chiunque, secondo loro, dovebbe riuscire a fare.

l'autore di questo viaggio: Mauro Vai

')