Cartorange

Scopri tutte le novità CartOrange
con la nostra newsletter!

Iscriviti ›

Safari nei parchi del nord della Tanzania

Itinerario di viaggio attraverso i parchi del nord e aree protette che ci consentirà di osservare gli animali che popolano la savana e il loro habitat.
Safari itinerante di circa due settimane, durante il quale viaggeremo con guide esperte su comode jeep “attrezzate”, ad uso esclusivo, e pernotteremo in strutture di ottimo livello. Il viaggio è da considerarsi relativamente facile anche se richiede un minimo di adattamento.

Come punto di partenza e di arrivo del nostro tour, per comodità e per la vicinanza ai parchi, sceglieremo l’aeroporto internazionale del Kilimanjaro a soli 50 km da Arusha.

La prima tappa dell’itinerario partirà proprio da Arusha National Park, un piccolo parco nei pressi dell’omonima città. Un safari dove poter osservare bufali, giraffe, zebre, scimmie e tanti altri animali della savana.
Il secondo giorno si proseguirà con la visita del Parco Nazionale del lago Manyara, dove il paesaggio che varia tra savana e foresta pluviale ospita una grande varietà di animali come elefanti, zebre, gnu, babbuini, facoceri e numerose specie di uccelli.

Il terzo giorno visiteremo l’area protetta di Ngorongoro, luogo ideale per un safari alla ricerca degli animali della savana, il cui ambiente offre avvistamenti facili ed emozionanti. Oltre agli animali osserveremo il vasto altopiano vulcanico dominato dalla più grande caldera del mondo, con splendidi panorami visibili dall’orlo del cratere.

Il quarto giorno affronteremo le piste polverose della savana che collegano Ngorongoro al Serengeti centrale. Un safari in questa zona ci offrirà la possibiltà di entrare in contatto con i felini, senza rinunciare ad elefanti, ippopotami e ad altri animali della savana.

Nei due giorni successivi proseguiremo verso il Serengeti settentrionale in aree meno turistiche, spettacolari sia dal punto di vista della fauna sia a livello paesaggistico.
Un safari nel Serengeti, nel periodo agosto/ottobre, ci consentirà di osservare le mandrie di gnu che migrano dalla Tanzania verso il Kenya (dal Serengeti al Masai Mara), attraversando il fiume Mara alla ricerca di verdi pascoli. Il fiume diventa teatro di uno degli eventi naturali più spettacolari… migliaia di gnu istintivamente si tuffano in massa per raggiungere la sponda opposta.

Il nostro viaggio continuerà, nei due giorni seguenti, verso il lago Natron, affascinante per i suggestivi paesaggi della Rift Valley e per i vulcani che dominano la regione. Con un pò di fortuna (nel periodo estivo) sarà possibile osservare un gran numero di fenicotteri rosa durante la nidificazione.

Dal lago Natron raggiungeremo il Parco del Tarangire, dove trascorremo gli ultimi due giorni, conosciuto soprattutto per la presenza di numerosi elefanti e di molti altri animali della savana quali zebre, gnu, impala, antilopi, dik-dik, facoceri, leoni, etc..
Caratteristica la vegetazione dell’area, costituita oltre dalle specie tipiche anche dalla presenza di baobab secolari.
A questo punto del viaggio non ci resterà che raggiungere nuovamente Arusha e l’aeroporto del Kilimanjaro per il rientro in Italia.

Per organizzare un safari in Tanzania è bene farsi consigliare da un consulente esperto… in grado di personalizzare l’itinerario a seconda dei propri interessi ed esigenze!


Itinerario di viaggio strutturato sulla base di 12/14 giorni.
Quotazioni su richiesta.

l'autore di questo viaggio: Tiziano Borella

')