Cartorange

Scopri tutte le novità CartOrange
con la nostra newsletter!

Iscriviti ›

Il fascino discreto del Nordeste brasiliano

Spiagge e dune dorate, lembi di foresta tropicale ed aridi valli con grotte adorne di magnifici graffiti: sono gli aspetti del poco conosciuto NordEste Brasiliano, un viaggio che partendo da Fortaleza ci condurrà lungo la costa fino a Salvador de Bahia, con una meravigliosa divagazione all’arcipelago di Fernando de Noronha, autentico paradiso tropicale.

La proposta di questo itinerario parte da Fortaleza, la più grande città dello stato del Cearà, ottima base per visitare le magnifiche spiagge che si estendono a est ed a ovest rispetto alla città, per ballare il forró e vivere la vita notturna a Iracema, per acquistare bellissimi merletti di antica tradizione portoghese o begli oggetti di artigianato locale.
Dedichiamo almeno due notti a Fortaleza per visitare le spiagge di Icaraí e Cumbuco. In particolare Cumbuco è adatta per praticare il kitesurf ed è conosciuta per le sue dune di sabbia che si possono percorrere in “dune buggy”.
Da Fortaleza possiamo spingerci fino al villaggio di Jericoacoara, conosciuto come “Jeri”, in posizione un po’ remota e immersa nel Parco omonimo che vanta una combinazione perfetta di paesaggi costieri, pousadas di ottimo livello, piacevoli attività e vita notturna. Dalla maestosa duna Pôr do Sol ammireremo il più bel tramonto dell’America Latina! Anche in questa località due notti sono assolutamente ben spese.

Altra meta imperdibile è l’esteso Parque Nacional da Serra da Capivara, patrimonio dell’Unesco, uno spettacolare paesaggio roccioso che ospita magnifiche pitture rupestri e siti archeologici, così come pure il Parque Nacional de Sete Citades, meno esteso del precedente ma altrettanto affascinante.
Dopo due notti trascorse nel magico sertão brasiliano torniamo sulla costa e dedichiamo tempo al soggiorno nella spettacolare Canoa Quebrada, un villaggio immerso tra le dune di sabbia rosa e scogliere erose dal vento, esplorando le sue spiagge in buggy oppure navigando sulle jangadas. Durante l’escursione ci fermeremo a degustare un ottimo pranzo a base di succulente aragoste appena pescate e servite con i piedi immersi nella sabbia e una birra ghiacciata tra le mani. Se poi avremo ancora voglia di degustare ottimo cibo, ci fermeremo presso una delle barracas sulla spiaggia per un barbecue di pesce fresco o ottimo curry.

Dopo aver trascorso due giorni a Canoa, ci dirigiamo verso la città di Natal nello stato Rio Grande do Norte.
Nella tranquilla Natal (sempre che non ci si arrivi in pieno Carnatal, il sorprendente Carnevale fuori stagione – dicembre) soggiorniamo almeno tre giorni per poter scoprire e gustarci il litorale più spettacolare del paese: chilometri e chilometri di dune di sabbia e baie orlate da palme. Immancabile l’escursione in dune buggy a Genipabu, le dune più imponenti del litorale dove potremo assaporare il brivido del Muro della Morte e la Discesa verticale sulle “Dune Mobili”!
Un’intera giornata sarà dedicata all’escursione alla Praia da Pipa fino a baia dos Golfinhos per l’avvistamento dei delfini. Lungo il tragitto per la Praia faremo una piccola deviazione per ammirare l’albero di caju più grande al mondo: la sua circonferenza misura ormai più di 500 metri!
Un’altra giornata sarà dedicata, eventualmente, alla scoperta dei tranquilli villaggi di pescatori Galos e Galinhos.

Da Natal partiamo in aereo per il luogo più incantevole del Brasile, Fernando de Noronha; in questo posto splendido passiamo almeno 5 notti per dedicarci agli sport acquatici come immersioni, snorkelling e surf, ma anche a visite a cavallo e passeggiate alla scoperta di questo autentico santuario ecologico. Grazie all’esistenza del Parco Nazionale Marino il limite dei turisti è assolutamente controllato, motivo per il quale durante il nostro soggiorno sulle isole non troveremo mai affollamento. L’eccellente visibilità, le acque calde e la ricchezza della vita marina (ben 230 specie di pesci!) ne fanno un paradiso per immersioni.

La tappa successiva sarà la deliziosa Olinda, cittadina del Pernambuco, teatro di un euforico Carnevale. A questa pittoresca località dedicheremo almeno un paio di notti per poter passeggiare per le sue stradine tortuose di gusto coloniale, ricca di artigianato, musei, chiese, il bellissimo Convento di Saõ Francisco, la sua sacrestia arricchita di azulejos portoghesi e dal cui cortile ammireremo lo splendido Oceano.
Ottimi aperitivi sono serviti nei chioschi di tapioca ma soprattutto una serata sarà dedicata all’imperdibile Oficina do Sabor, uno dei migliori ristoranti del NordEste che gode anche di una strepitosa vista dalla terrazza!

Per concludere il nostro viaggio partiamo in direzione di Salvador de Bahia, dove trascorreremo almeno due notti per vivere il ritmo di questa capitale afrobrasiliana, visitare il centro coloniale del Pelourinho, le sue chiese dorate, dove musica e ritmo ci accompagneranno ovunque, ammirando i capoeiristas, o semplicemente nuotando nelle splendide acque pulite lungo le spiagge di sabbia bianca a Piatã o Itapuã, poco distanti dalla città.
Bene, il nostro viaggio volge al termine, ma prima di rientrare in Italia per consolarci salutiamo il Brasile con una degustazione di dolci squisiti come il Tentaçao de noces con all’interno una noce di caju, oppure un Brigadeiro al cioccolato, indimenticabili.

Durata del viaggio: a seconda degli interessi personali, da 15 a 19 giorni circa.
Quotazione: su richiesta.

l'autore di questo viaggio: Simona Savigni

')