Cartorange

Scopri tutte le novità CartOrange
con la nostra newsletter!

Iscriviti ›

LUOGHI SOSPESI TRA TERRA E CIELO

Sognate l’Africa dai tramonti infuocati, dagli orizzonti sconfinati e dagli animali allo stato selvaggio?
Cercate un luogo dove coniugare safari avventurosi e spiagge bianchissime? Questo è il Kenya!

Atterrati a Mombasa, in poche ore raggiungerete Tsavo, la più grande area protetta del Kenya. A bordo di jeep scoperte percorrerete sentieri di terra color mattone insieme a ranger dal fiuto innato per gli avvistamenti di animali.
Una volta entrati a Tsavo, si apre dinnanzi ai vostri occhi lo spazio senza confini della savana. Lo sguardo scruta distese di terra ed erba bruciata dal sole, si allunga qua e là sulle agili acacie e s’impiglia fra i rami del robusto baobab.
E mentre si contempla sua Maestà la Natura potrete avvistare i cinque grandi predatori africani. A cominciare dai branchi di elefanti, rossi di terra per proteggersi dal sole, fino ai fieri leoni che consumano il loro pasto sotto lo sguardo attento di sciacalli e avvoltoi. E ancora i bufali, i leopardi sdraiati sui rami degli alberi come giganti gattoni sornioni e magari qualche rinoceronte nero, purtroppo oggi in via d’estinzione. Frequente è invece l’incontro con agili gazzelle, impala, giraffe che allungano i loro colli sulle acacie, i simpatici dik dik (esotici “bambi”), struzzi, gnu e zebre.
Dopo aver attraversato le rocce vulcaniche di Chyulu Hills, raggiungerete Mzima Springs, le sorgenti che sgorgano purissime e dove si aggirano scimmiette dispettose e molto simpatiche. Inoltre queste grandi sorgenti hanno creato un habitat in cui proliferano palme popolate da uccelli e laghi ricchi di pesci.
Dal vetro di una camera subacquea potrete ammirare pesci e, non di rado, ippopotami e coccodrilli.

Il vostro viaggio prosegue verso il Parco di Amboseli. Qui potete scorgere sfondi di verdi pianure e lunari distese di cenere lavica. E’ inevitabile far fermare le jeep per fare delle foto! E uno degli scatti più suggestivi è quello dei ghepardi appostati sui termitai. Queste montagnette di terra rossa movimentano il paesaggio, assumendo qua e là forme bizzarre che sembrano opere d’arte contemporanea.
Su questi scenari veglia imperturbabile la sagoma del Kilimangiaro che attirerà il vostro sguardo. Per uno spettacolo unico…..un modo poetico: la mongolfiera! Verso le 5.30 del mattino verrete prelevati dal vostro lodge di Amboseli per salire di quota insieme al sole e godersi l’emozione di un’alba africana.

Ma Amboseli è anche la terra dei Masai, popolo di antichi guerrieri dalla pelle color ebano e il corpo da gazzella. Visiterete un loro villaggio fatto di capanne di paglia e fango e ammirerete le loro vesti coloratissime, i loro monili di perline e le loro lance.
Una passeggiata nella rigogliosa foresta vi condurrà alla città perduta di Gedi, un centro arabo del XIII sec. Oggi rimangono solo le rovine, abitate da una colonia di cercopitechi che si divertono a saltare da un ramo all’altro, ma resta intatto il fascino di un luogo quasi segreto con la complicità di baobab, sequoie e alberi di chinino secolari.

E’ arrivato il momento di scrollarsi di dosso le polveri dei safari e un po’ di stanchezza! A pochi chilometri dai Parchi si trovano piccoli eden dalle acque smeraldine. A sud di Malindi si trova Watamu, la meta più “in” della costa kenyana.
La striscia di sabbia bianca è circondata da palme, rocce erose dal vento e minuscole isolette dai nomi fantasiosi che, con la bassa marea, si possono raggiungere a piedi: lì potrete conquistare il vostro eden. Farete un’escursione con barche dal fondo di cristallo all’interno del Parco Marino per osservare la barriera corallina per poi trascorrere qualche giorno di puro relax rimanendo sdraiati su una splendida spiaggia bianca osservando gli innocui granchi chiari che si mimetizzano nella sabbia.

Allora……..partiamo??? Preparate le valigie al resto penserà la Vostra Fidata Consulente!

Durata: 8 giorni o più
Quotazione su richiesta

l'autore di questo viaggio: Assunta Aulicino

')