Cartorange

Scopri tutte le novità CartOrange
con la nostra newsletter!

Iscriviti ›

Island Hopping tra le Cicladi

Island Hopping siginifica da un’isola all’altra: ossia un modo divertente ed emozionante per conoscere un gruppo di isole. Se poi iniziamo a parlare di Mikonos, Santorini , Ios, Naxos allora inizia il dilemma: Mikonos o Santorini? Ios o Naxos? Quale scelgo? Perché allora non mettere queste due cose insieme e non fare un Island Hopping tra le Cicladi la prossima estate?

Si parte da Mikonos dove si può arrivare direttamente in aereo dai principali aeroporti italiani. Considerata il paradiso per i giovani in cerca di divertimento, Mikonos non è solo discoteche e notti sfrenate ma anche un’isola per gli amanti del mare incontaminato e delle belle spiagge di sabbia finissima dorata. Se Paradise e Super Paradise saranno le spiagge per i giovani, Ornos e Aghios Yiannis saranno il luogo ideale per chi è in cerca di tranquillità e lusso. Noleggiando un’auto potrete spingervi fino alla parte nord dell’isola, Houlakia e Aghios Sotis, mete ancora poco conosciute dal turismo di massa e quindi tutte da scoprire.

Dopo Mikonos, la nostra prossima isola sarà Santorini, la più meridionale delle Cicladi. Quello che caratterizza quest’isola è che si tratta di un vulcano sprofondato nel mare: ecco spiegato perché le sue spiagge sono di sabbia nera che contrastano con l’azzurro cristallino del Mediterraneo. Nei giorni che trascorrete a Santorini non potrete assolutamente perdervi l’escursione sulla caldera e l’atmosfera unica del tramonto che vi regalerà emozioni difficili da dimenticare. Potrete cenare a Fira, capoluogo dell’isola, godendovi un panorama mozzafiato che spazia dal vulcano fino al mare aperto. Ma se ancora non siete soddisfatti allora prima di ripartire fate una capatina sulla punta settentrionale dell’isola, incontrereteOia costruita lungo il precipizio della Caldera: con la sua bellezza unica e disarmante vi rapirà il cuore.

Dopo aver visitato le due isole più conosciute da tutti è il momento di dedicarsi alle Cicladi meno note ma altrettanto belle. Io scelgo Naxos: una vera rivelazione. Nonostante il turismo qui sia già molto sviluppato, è facile imbattersi in strade ancora sterrate, contadini che non si curano dei turisti e villaggi in cui sono ancora ben radicate le tradizioni. L’ideale è noleggiare un Quad e girare per l’isola alla ricerca delle meravigliose spiagge dorate bagnate da un mare turchese stupefacente. Dopo 4-5 giorni più movimentati finalmente a Naxos potrete stendervi al sole e rilassarvi, soprattutto se quest’isola sarà la tappa finale del vostro viaggio.

Se infatti avete a disposizione una sola settimana di vacanza, allora è tempo di tornare a Mikonos per tornare a casa; se invece avete a disposizione ancora un po’ di giorni allora restano ancora altre isole delle Cicladi da visitare: Ios, dove è morto Omero, Paros, aspra e selvaggia oppure Folegandros, raffinata e silenziosa. Insieme potremo scegliere quale sarà più adatta a voi affinché la vostra vacanza in Grecia resti a lungo impressa nei vostri ricordi.

PERIODO MIGLIORE: mesi estivi (da giugno a settembre)
DURATA: da 7 a 15 giorni

l'autore di questo viaggio: Elisa Loriato

')